Le sospensioni Push-Rod sono collegate con due biellette infulcrate al braccio oscillante che comandano due bilancieri che ne regolano la progressione. Ognuna delle biellette spinge in egual modo il bilanciere. Il tutto permette di utilizzare componenti molto contenuti nelle misure e nelle dimensioni con un notevole risparmio di peso e energie. I bilancieri a doppia spinta si possono sostituire molto velocemente per mutarne la progressione e le biellette permettono regolazioni di assetto ultraveloci per ottimizzare le prestazioni. Il meccanismo distribuisce le forze in parti uguali sui due bracci e in maniera simmetrica annullando le torsioni tipiche degli organi in movimento nei normali motocicli; da ciò ne deriva che anche il peso e le dimensioni dei bracci oscillanti stessi sono ridotte in maniera rilevante